Skip to content

Come scaricare un percorso da google maps


  1. Google Maps: come usarlo in viaggio – l’itinerario giusto
  2. Utilizzare le mappe offline
  3. Sei sicuro di saper usare Google Maps? Ecco 10 funzioni utili che probabilmente non conosci

Sul tuo telefono o tablet Android, apri l'app. In basso, tocca il nome o l'indirizzo del luogo Scarica Scarica. Scaricare una mappa da utilizzare offline. Apri l'app Google Maps Dopo avere scaricato una mappa, utilizza l'app Google Maps come faresti normalmente. Dunque, se ti affidi a Google Maps e stai cercando informazioni su come portare a da un quadrato dal bordo blu: l'area che Google Maps andrà a scaricare.

Nome: come scaricare un percorso da google maps
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Android. Windows XP/7/10. MacOS.
Licenza: Solo per uso personale
Dimensione del file: 29.19 Megabytes

Parco e Museo Vulcanologico Come usare lo smartphone per seguire le tracce Questo sito contiene le tracce di molti percorsi in formato GPX. In ogni pagina dedicata a un percorso, il file è utilizzato per disegnare sulla mappa di OpenStreetMap il relativo tracciato, per visualizzare il grafico altimetrico e per evidenziare altri metadati.

Esistono due modalità per utilizzare i file GPX. Ce ne sono tanti, molti dei quali scaricabili da Google Play Endomondo, Wikiloc solo a titolo di esempio. Tali applicazioni consentono di caricare gratuitamente i file ma, al momento di usarli per seguire una traccia, chiedono dei pagamenti.

Una applicazione al momento completamente gratuita è OruxMaps, per scaricare la quale occorre andare sul sito web omonimo. Si apre la seguente finestra: Tra le quattro opzioni Etichettati — Salvati — Visitati — Mappe clicchiamo su Mappe In fondo troviamo e clicchiamo su Crea mappa Sulla finestra aperta troviamo e clicchiamo su Importa Ora non resta che cliccare su Seleziona un file dal tuo computer e potremo inserire la traccia desiderata su Google Maps.

In entrambe i casi, sia da app che da sito web, una volta impostata la località o a seconda del rilevamento automatico della vostra posizione, Maps vi mette in evidenza i principali ristoranti, hotel, musei, luoghi storici, parchi, parchi divertimenti e persino farmacie. Risulta quindi utilissimo per il traffico dati che non viene quindi consumato.

Google Maps: come usarlo in viaggio – l’itinerario giusto

Trasporti e a piedi Google Maps sito web — Trasporti e a Piedi Finora abbiamo parlato esclusivamente di raggiungere una determinata meta e abbiamo supposto di percorrere un percorso in auto. Come funziona? Prima di tutto dovete indicare il vostro punto di arrivo e quello di partenza, dopodichè vi verranno mostrati vari simboli che rappresentano proprio la possibilità di scegliere tra un percorso in auto, a piedi o con i mezzi pubblici.

Google Maps App — indicazione Trasporti Maps, oltre a dirvi qual è il percorso, vi indica anche i tempi di percorrenza. Cliccando poi sul singolo percorso tra quelli proposti, potrete vederne il dettaglio. In tal caso sotto alla mappa apparirà la dicitura "In attesa di download" come nello screenshot sopra in questo articolo.

Utilizzare le mappe offline

A questo punto hai già concluso le operazioni per avere le mappe offline di Google Maps: semplice no? Utilizzando i tre puntini sulla destra del titolo della mappa potrai effettuare alcune operazioni sulla stessa.

Hai letto questo?SCARICA MAPPE IGO GRATIS

La potrai visualizzare, rinominare, eliminare o aggiornare. Scaricare le mappe sulla scheda SD e altre impostazioni Abbiamo quindi scoperto come scaricare offline le mappe di Google Maps ma vorrei ancora darti qualche dritta andando ad esaminare la schermata delle impostazioni a cui accedi tramite l'icona dell'ingranaggio in alto a destra.

Al momento le impostazioni che si possono modificare sono quattro: Aggiorna automaticamente le mappe offline: impostazione predefinita attiva. In questo caso le mappe verranno scaricate in automatico appena si avrà accesso ad una rete WiFi o mobile se si è modificata l'impostazione seguente.

Scarica preferenze: in questo caso l'impostazione predefinita è il download solo tramite Wi-Fi ed anche in questo caso ti consiglio di lasciare questa. In questo modo i download automatici avverranno solo in caso di connessione WiFi e per ogni download verrai avvisato, potendo scegliere se proseguire o meno nell'operazione.

In alternativa se il tuo piano tariffario ha una quantità di Giga illimitata o molto alta e non ti importa di consumare batteria, potrai scegliere l'opzione Su rete WiFi o Mobile.

Preferenze per l'archiviazione: le due opzioni sono Dispositivo e Scehda SD. Nel primo caso le mappe verranno scaricate sulla memoria interna del tuo smartphone o tablet mentre nel secondo caso il download verrà effettuato sulla scheda SD esterna.

In generale io preferisco modificare l'impostazione predefinita Dispositivo e rimandare il download sulla Scheda SD per questioni di spazio.

Attenzione che al momento della modifica di questa impostazione le mappe già scaricate verranno cancellate e riscaricate nella nuova posizione di archiviazione.

L'ultima voce della pagina di impostazioni ti permette di accedere ad una guida per il download della mappe google maps offline che è utile per avere ulteriori informazioni su questa comoda funzionalità della app.

Sei sicuro di saper usare Google Maps? Ecco 10 funzioni utili che probabilmente non conosci

Utilizzare Google Maps offline Ora che hai scaricato le mappe di cui hai bisogno, è il momento di entrare nel vivo della questione e di capire, nel concreto, come usare Google Maps Offline. Autore Salvatore Aranzulla Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia.

Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero.


Articoli simili:

Categorie post:   Antivirus
  • By Ricci