Skip to content

Modello di autocertificazione generica da scaricare


In questa pagina mettiamo a disposizione un modello di autocertificazione generica da compilare e stampare. Il fac simile di autocertificazione. Dichiarazione sostitutiva di certificazione. autocertificazione generica Legge , n dal D.P.R. , n e rajaqq.clubche e integrazioni) Iscrizione in albi o elenchi tenuti da Pubbliche Amministrazioni (esempio. (Il sottoscritto dichiara di aver preso visione dell'informativa sulla protezione dei dati personali riguardante i servizi consolari ai sensi del. Regolamento. AUTOCERTIFICAZIONE GENERICA. (art.2legge 4 gennaio , n come Esente da imposta di bollo ai sensi dell'art. 37 D.P.R. 28 dicembre , n.

Nome: modello di autocertificazione generica da scaricare
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. iOS. MacOS. Windows XP/7/10.
Licenza: Solo per uso personale
Dimensione del file: 18.28 Megabytes

In questa scheda sono disponibili due fac simile: una autocertificazione generica doc e una autocertificazione generica editabile. Al suo interno troverai diversi campi da completare. Ultimata la compilazione del modello non resta che sottoscriverlo. Inoltre non occorre applicare marche da bollo. A questo punto l'autocertificazione generica è pronta per la presentazione. Prima della consegna è molto importante rileggere con attenzione il testo dell'autocertificazione, non tanto per individuare eventuali errori ortografici o di battitura quanto per accertarsi che quanto dichiarato corrisponda al vero.

Tra i modelli di autocertificazione resa tramite atto notorio o altrimenti conosciuta come dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà menzionati dal predetto art.

D: quali sono i documenti non autocertificabili? Beh, anzitutto quelli statuite per legge dalle singole pubbliche amministrazioni Quest'ultimi, quindi, sono documenti non autocertificabili!

Modulo di autocertificazione generica. La firma non deve essere autenticata da un funzionario pubblico, proprio per via della natura di questo documento di certificazione.

Questo significa che la firma non deve essere posta in presenza di un funzionario o autenticata davanti al funzionario che riceverà il documento. Tra questi casi si trovano le dichiarazioni relative ai propri dati personali, tra cui -Data e luogo di nascita -Residenza -Cittadinanza -Pieno godimento di diritti politici e civili -Stato civile -Stato di famiglia.

In conseguenza alla nuova normativa,i certificati hanno solo validità solo nei rapporti tra privati, mentre le Pubbliche Amministrazioni non possono più chiedere o accettare i certificati.

Questo significa che i certificati devono essere sempre sostituiti da autocertificazioni. Questo per via del fatto che ogni informazione o dato autocertificato deve poter essere verificato in qualsiasi momento.

Menu di navigazione

Risulta essere importante sapere che le Pubbliche Amministrazioni sono tenute a verificare la veridicità delle dichiarazioni. Le conseguenze non si limitano a questo. Per iniziare è necessario identificare il funzionario, richiedendo le sue generalità, quindi nome, cognome e qualifica.

Risulta essere anche importante che il cittadino annoti il numero di protocollo della pratica, in modo che la Pubblica Amministrazione possa risalire ai soggetti coinvolti e agli atti relativi alla pratica. Prima della consegna è molto importante rileggere con attenzione il testo dell'autocertificazione, non tanto per individuare eventuali errori ortografici o di battitura quanto per accertarsi che quanto dichiarato corrisponda al vero. Infatti produrre una falsa attestazione in atto pubblico significa commettere un reato , punibile in base all'art.

In linea generale sono obbligate a ricevere le autocertificazioni tutte le Pubbliche Amministrazioni enti locali, scuole e università, prefetture, Inps, Inail, camere di commercio, motorizzazione civile, Asl, ecc. Questi soggetti hanno il dovere di accettare le autocertificazioni e non possono pretendere la presentazione dei relativi certificati. La mancata accettazione di tali dichiarazioni o la richiesta di certificati sostitutivi costituirebbe una chiara violazione dei propri doveri d'ufficio.


Articoli simili:

Categorie post:   Antivirus
  • By Ricci