Skip to content

Scaricare ubuntu 11.04 italiano gratis


  1. Personal information
  2. Come aggiornare Ubuntu
  3. Disponibili tutte le versioni di Ubuntu 12.04 Italiano Plus 9 - Remix - 3D
  4. INSTALLARE ADOBE READER 9 SU UBUNTU 13, 12, 11 e 10

Scarica Ubuntu. Fai clic sul pulsante arancione per scaricare l'ultima versione di Ubuntu. Dovrai creare un DVD o una pennetta USB per installarlo. Le versioni. Scarica gratuitamente. È possibile scaricare Ubuntu direttamente sul tuo computer. Tutto ciò di cui hai bisogno è una chiavetta USB o CD. Ricordati che il tuo. Download free Ubuntu Italiano Plus-7 Remix 3D - DVD. Rilasciata la nuova versione di Ubuntu, scaricabile gratuitamente. Emanuele Mattei di Emanuele. Una delle distro linux più seguite si aggiorna alla versione Tra le novità più importanti ricordiamo il passaggio da Gnome a Unity come.

Nome: scaricare ubuntu 11.04 italiano gratis
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Android. Windows XP/7/10. MacOS.
Licenza: Solo per uso personale
Dimensione del file: 45.81 MB

Recensione Softonic Il sistema operativo Linux ideale per iniziare Ubuntu Stabile, sicuro, intuitivo e dotato di tutte le applicazioni necessarie per ogni esigenza. Basato su Debian , è un sistema operativo amichevole e pensato per i neofiti che vogliono prendere confidenza con il pinguino. Pubblicità L'interfaccia di Ubuntu è pratica, in italiano e offre tutti gli strumenti necessari per avere un sistema operativo completo.

Da alcuni semplici giochi ai programmi per la produttività, per le foto, la musica e video, senza dimenticare la navigazione web con Firefox , i lavori di ufficio con LibreOffice , e la gestione di posta e agenda con Evolution.

Ubuntu include l'Ubuntu Software Center, modulo che centralizza e semplifica la ricerca, il download, l'installazione, l'aggiornamento e la rimozione di software nel sistema operativo. Il sistema operativo include l'Ubuntu One Musica Store, dal quale poter attingere facilmente contenuti musicali.

Questa opzione si deve scegliere solo in caso di disco vuoto o se non interessa quanto contenuto nel disco. Supponendo che non ci interessa il contenuto del disco, scegliendo l'opzione di cui alla freccia blu, e facendo click su Continua freccia verde : PAG.

Facilita enormemente il ridimensionamento delle partizioni e l'aggiunta di nuovi dischi, ma potrebbe por tare problemi nel caso di creazione di immagini di sistema ed altro. Quindi, per utenti non esperti consiglio di non utilizzare questa opzione. Lasciando non selezionate le due opzioni indicate dalle frecce rosse, si aprirebbe la schermata seguente, col l'indicazione che verrà utilizzato l'intero disco In questo caso ed da questo punto non possiamo ridimensionare la grandezza della partizione assegnata.

Come nel precedente caso, in alto freccia blu trovate la possibilità di installare Ubuntu il altri dischi se presenti. In ogni caso suggerisco di installare Ubuntu nel disco hard disk principale.

Mentre nei due casi precedenti l'installazione procedeva in modo automatico, con questa opzione dobbiamo in stallare Ubuntu scegliendo la partizione da utilizzare.

Si tratta del metodo più flessibile che permette anche la reinstallazione di Ubuntu su una partizione già utilizzata. Il metodo è da utilizzare, oltre che per una reinstallazione, anche nel caso avessimo già partizionato il disco seconde le nostre esigenze. Ad esempio con una partizione DATI ed altro. Per le partizioni ed i metodi di partizionamento vi rimando alla pagina: Partizioni e Sistemi Operativi Guide facili Volendo procedere manualmente con Altro freccia blu , e facendo click su Continua freccia verde : PAG.

Nell'esempio abbiamo 6 partizioni di cui una di Swap frecce blu. Abbiamo la prima partizione sad1 con filesystem ntfs che contiene Windows freccia verde. Abbiamo altre 4 partizioni con filesystem ext4 che contengono altri sistemi operativi Linux. Basta una sola partizione di Swap anche per più sistemi Linux installati o da installare.

Nel nostro caso vogliamo installare Ubuntu nella partizione sda2 freccia rossa. Questa partizione potrebbe contenere un altro sistema operativo reinstallazione , ma potrebbe anche essere vuota formattata precedentemente con Gparted Gestore di partizioni di Ubuntu.

Potremmo anche installare Ubuntu in uno spazio vuoto non allocato se esistente e se di sufficiente dimensione. Il procedimento è identico per i tre casi appena detti.

Nel campo indicato dalla freccia blu, possiamo cambiare la dimensione della partizione, ma noi lasceremo quella originale in quanto non ci interessa ridimensionarla.

Quindi, facciamo click sul campo relativo a Usare come freccia verde. Scegliamo File system ext4 con journaling freccia verde. Quindi click per la scelta del Punto di mount freccia blu.

Questa finestra ci consente, anche, di scegliere dove installare il boot loader. Per sapere di che si tratta, vi rimando alla pagina: MBR Disinstallare un Sistema Operativo Se avete più dischi interni, consiglio di scegliere l'installazione nel disco principale dove c'è anche Windows.

Abbiamo finito, click su Installa freccia verde si passa alla successiva Fase 3. Digitiamo il nostro nome nel campo indicato dalla freccia blu. Nel campo indicato dalla freccia celeste, al nome, verranno aggiunti altri caratteri.

Cancelliamoli nell'esempio ho cancellato -N-A altrimenti, poi ce li ritroviamo nella riga del Terminale. Inseriamo una password freccia rossa.

Annotatevi bene il nome utente e la password e non perdeteli in quanto non potreste più entrare in Ubuntu o effettuare operazioni fondamentali. Io ho inserito una password di un solo carattere, per mia comodità ed ho ricevuto l'avviso Password corta freccia celeste , ma non me ne sono curato.

Dobbiamo ripetere l'inserimento della stessa password nella casella sotto freccia rossa.

Personal information

Se le due pas sword non coincidono bisogna ridigitarle. Infine per la scelta della modalità d'accesso ad Ubuntu, viene suggerita l'opzione indicata dalla freccia blu, ossia di effettuare il login all'avvio di Ubuntu per entrare. Se scegliete la prima opzione freccia grigia en trerete direttamente in Ubuntu senza effettuare il login.

Se inserite la spunta nel quadratino indicato dalla freccia marrone, andrete a criptare la vostra cartella personale Home. Per accedere ad ogni vostro docu mento servirà la password.

Come aggiornare Ubuntu

Suggerisco di lasciare le scelte indicate nella figura. Al limite optate per accedere automaticamente freccia grigia. Procediamo con un click su Continua freccia verde PAG. Se siete già registrati in Ubuntu One servizio web di archiviazione e sincronizzazione automatica di file potete fornire l' e la password.

Potete anche creare un account o rimandare tutto a quando avrete finito l'installazione.

Tutto fatto. Dopo l'inserimento dei dati basta fare click su avanti freccia verde per avviare l'installazione. Potete anche rinunciare alla registrazione e rimandare a dopo.

Disponibili tutte le versioni di Ubuntu 12.04 Italiano Plus 9 - Remix - 3D

In questo caso basta scegliere Register later freccia blu e si avvierà il processo di installazione. Voi dovete solo aspettare il tempo che le operazioni siano completate. Normalmente in una decina di minuti avrete finito. Vecchie macchine impiegheranno anche minuti. Potete continuare a provare ed usare Ubuntu freccia blu oppure potete riavviare il computer freccia verde e godervi Ubuntu in tutta la sua velocità. Per eventuali dubbi o se volete approfondire gli argomenti trattati, potere consultare il mio vidomanuale: Questo è un completo manuale on-line free, scritto con semplicità d esposizione e molta chiarezza, per essere alla portata di tutti.

Contiene ben brevi videoguide per la visualizzazione immediata delle principali operazioni. Io uso il PC per lavorare, e vado alla velocità della luce su mille finestre e desktop, ho bisogno di tutto e subito, e che sia istantaneo!

INSTALLARE ADOBE READER 9 SU UBUNTU 13, 12, 11 e 10

Il menu delle attività è troppo sparso per il desktop. Le applicazioni si trovano a sinistra e le finestre sul lato opposto Questo per me fa da deterrente Unity invece è un eccezionale compromesso tra la nuova usabilità e gli aspetti positivi dell'usabilità tradizionale.

Un cambiamento innovativo ma discreto Grazie a Unity ora tutti gli utenti potranno usare le comodissime scorciatoie di Compiz, per non parlare dell'intelligentissima casella di ricerca, che basta mettere 2 o 3 lettere che trovi tutto quello che ti serve senza girare per mezzo mondo col mouse come ora col menù tradizionale di Gnome.

Ho riscontrato che la casella di ricerca è più immediata di girare per menù Ora che ho provato Unity quando sono su Ubuntu con il menù classico mi viene istintivo fare le cose come se fossi con Unity, perché è talmente comodo La barra a sinistra è elegante ma anche dinamica, l'auto nascondimento è super intelligente le finestre ora hanno un quintale di pixel in più.


Articoli simili:

Categorie post:   Autisti
  • By Ricci