Skip to content

Come eliminare la puzza dagli scarichi del bagno


Bicarbonato di sodio Una fonte di odore che spesso dimentichiamo nel nostro. Per la disostruzione fognature e la pulizia dei tubi di scarico è possibile utilizzare metodi Eliminare la puzza di fogna dal lavandino del bagno è importante non solo per l'igiene della casa, ma Come eliminare l'odore di fogna dal bagno. Spesso può accadere che in bagno ci siano cattivi odori che vengono su occasione per ricordarcene è, appunto, la risalita di cattivi odori dagli scarichi. Il sifone, come saprai, è un elemento indispensabile delle tubature del bagno: la sua. Ecco alcuni consigli per eliminare dal bagno la tanto detestata puzza di quotidianamente della candeggina nello scarico: questo scongiurerà.

Nome: come eliminare la puzza dagli scarichi del bagno
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
Licenza: Solo per uso personale
Dimensione del file: 59.77 MB

Come se non bastasse, i luoghi umidi del bagno favoriscono anche il formarsi di muffe, che possono causare odori sgradevoli provenienti da scarichi e servizi igienici oltre che aumentare il rischio di allergie.

Per risolvere questo fastidioso problema, non è necessario svaligiare farmacie e negozi procurandovi migliaia di prodotti specifici anti-odore: come al solito bastano pochi rimedi, green e facili da reperire. Eccoli qui: Bicarbonato di sodio I vostri servizi igienici emanano cattivo odore?

Una fonte di odore che spesso dimentichiamo nel nostro bagno è infatti il bidoncino dei rifiuti. Per risolvere il problema del cattivo odore, sciacquate il cestino con acqua e aceto e cospargete il fondo con 2 cucchiaini di bicarbonato di sodio.

In questo modo il forte odore di fogna dallo scarico della doccia o dal lavandino del bagno tenderà ad attenuarsi, fino a scomparire del tutto. Si tratta di un metodo che non solo risolve il problema, ma che riesce a prevenire ritorni futuri.

In questi casi è opportuno occuparsi della disostruzione delle fognature, una scelta intelligente che prevede lo smontaggio del sifone del lavandino e del bidet, in modo da accertarsi in merito a eventuali ingorghi che possono generare il cattivo odore. Ovviamente queste operazioni sono risolutive se si lascia da parte il fai da te e ci si rivolge a dei professionisti. Una cosa importante da fare, prima di ricorrere a rimedi e soluzioni varie, è quella di controllare le condizioni del pozzo nero nel caso non siate allacciati alla rete fognaria pubblica.

Altri prodotti simili alle bustine contenenti microrganismi sono lo spurgo biologico, gli attivatori in capsule e le bacchette enzimatiche per scarichi, altrettanto efficaci e altamente professionali nel risolvere questo problema.

Questi prodotti sono ideali per essere utilizzati nei luoghi in cui vi transitano molte persone, come alberghi, ristoranti, attività commerciali, in quanto sono pratici e facili da usare senza ricorrere ad interventi drastici. Scarico doccia cattivo odore soluzione Una soluzione per risolvere il problema dello scarico doccia maleodorante è quella di controllare il sifone. Il sifone è un condotto idraulico che ha la funzione di impedire la risalita dei cattivi odori grazie alla presenza di acqua residua nella sua ansa che funge da tappo idraulico.

Un suo cattivo funzionamento, quindi in caso di ostruzione, perdite o altro compromette la sua funzione e causa la fuoriuscita dei cattivi odori dallo scarico della doccia. La conformazione del sifone è studiata proprio per evitare il ritorno dei cattivi odori, ma spesso si verificano comunque fuoriuscite maleodoranti.

Ma non solo: anche le stesse guarnizioni e il materiale sigillante tendono a degradarsi sviluppando essi stessi odori di plastica o silicone; i detersivi ed i saponi, poi, rilasciano sostanze chimiche lungo le pareti di scivolamento, formando leggere patine grasse che, a lungo andare, tendono anch'esse a deteriorarsi ed emanare cattivi effluvi; le incrostazioni dei residui, che aderiscono alle pareti delle tubazioni e che se si presentano in formazione filamentosa, tendono ad assorbire tutta l'acqua.

Dunque la prima misura di prevenzione al fenomeno è quella di controllare il corretto funzionamento degli scarichi e delle tubazioni, eseguire periodici interventi manutentivi di pulizia del sifone per evitare otturazioni e ristagni.

Altro utile accorgimento è quello di evitare di gettarvi prodotti degradabili, come gli scarti di natura organica o, per lo meno, prevedere l'uso di griglie che li possano trattenere senza farli scivolare nello scarico.


Articoli simili:

Categorie post:   Internet
  • By Ricci