Skip to content

Scaricare le app sulla sd


Di recente hai comperato il tuo primo smartphone Android e ben felice della cosa hai subito cominciato a scaricare tutte le applicazioni che pensavi potessero. Per spostare le applicazioni sulle microSD, basta recarsi nelle impostazioni di Android, selezionare le app da trasferire e pigiare sul pulsante “Sposta in scheda​. Come spostare app su scheda SD. di Salvatore Aranzulla. Preso dall'euforia di aver acquistato un nuovo smartphone o tablet hai iniziato a scaricare a “manetta”​. Anche le app già installate nella memoria interna possono eventualmente essere spostate su SD card; ci sono vari modi per fare questo e qui.

Nome: scaricare le app sulla sd
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
Licenza: Solo per uso personale
Dimensione del file: 56.46 MB

Ma sui moderni smartphone è possibile installare nuove applicazioni nella scheda, se lo sviluppatore dell'app lo permette, automaticamente. Come accennato sopra, seguendo questa procedura non sarà possibile rimuovere la scheda dal dispositivo senza compromettere la funzionalità del dispositivo e, al contempo, la scheda non sarà utilizzabile in altri dispositivi, compreso il PC senza formattarla.

Siccome la scheda microSD diventa di fatto memoria interna aggiuntiva del telefono, assicurarsi di comprarne una che sia veloce e buona se non si vuole che lo smartphone diventi lento non usare quindi una scheda vecchia o economica.

Per impostare la scheda SD come memoria interna inseriamo la scheda nel dispositivo nell'apposito slot potrebbe anche essere lo slot SIM 2 sugli smartphone dual SIM con slot ibrido , quindi andiamo nel menu Archiviazione e USB per trovare l'opzione Cancella e formatta, che permette di configurare la scheda SD come memoria interna. Una volta finito si potrà scegliere di spostare i dati foto, file e alcune app attualmente nella memoria interna del dispositivo, sulla scheda. Questo passaggio fa in modo che le future app che andremo a installare, le nuove foto che si scatteranno col cellulare e altri dati verranno memorizzati sulla microSD automaticamente.

La memoria interna rimarrà comunque lo spazio predefinito di tutti i contenuti generati dalle app, per i file di sistema, per la cache delle app e per le app che necessitano di essere eseguiti in questa posizione.

Confermate ed attendete la fine del processo. Se per qualche ragione doveste perdere i vostri file, vi basterà copiarli dal computer nella partizione FAT32 quella più grande.

Autorizzate l'app a procedere, confermate l'operazione e riavviate lo smartphone. Come ultima spiaggia potete provare anche con FAT32, considerando che potrebbe causare problemi di sicurezza con i file privati delle app. Se cercate sul nostro sito, troverete come effettuare il root su alcuni dispositivi HTC. Cominciamo ora con la guida.

Clicchiamo su OK 2 per confermare. Se tutto procede senza intoppi, la situazione dovrebbe essere simile a quella in figura sotto.

Spostare app su sd, come fare?

Inoltre le modifiche fatte fino ad ora non sono ancora confermate, fino alla pressione del tasto Apply. Nel nostro caso la partizione G: da 2. Creata la seconda partizione la nostra micro SD sarà divisa in modo simile a quanto segue figura sotto.

Al primo avvio SuperUser o SuperSU chiederanno il consenso per fornire i diritti di root alla applicazione. Nel momento in cui si inserisce una SD nello slot verrà visualizzato un messaggio di notifica al cui interno è presente il pulsante Setup.

Un pannello permetterà di selezionare se utilizzare la SD card inserita come unità di storage portatile o come unità interna da integrare quindi alla memoria del dispositivo.

Nel nostro caso sceglieremo Use as internal storage e poi premeremo next. Il sistema a questo punto procederà con la formattazione dell'unità, ma prima di procedure avviserà l'utente in merito alla cancellazione di tutti I dati archiviati.

Per procedere alla formattazione selezionare "Erase Anyway". Android procederà quindi alla formattazione della scheda SD utilizzando anche una protezione crittografica.

Contatta l'assistenza

Una volta terminato il processo di formattazione all'utente verrà data la possibilità di trasferire su SD card tutti i documenti, i file e eventuali app. Di default la memoria interna del dispositivo rimane la risorsa di archiviazione preferita.

Quando il processo di trasferimento viene concluso verrà visualizzato un messaggio e per tornare al normale utilizzo del dispositivo sarà sufficiente selezionare "done".

Dopo aver formattato la SD card come unità di storage interna il pannello Storage visualizzerà entrambe le risorse e cliccando su una di esse si potrà determinare quale sia il livello di occupazione.

Da questo momento in poi quando si installerà sul proprio dispositivo una nuova app il sistema deciderà in modo autonomo se utilizzare lo spazio presente su SD o quello della memoria intena; la scelta verrà fatta in base alle indicazioni fornite dallo sviluppatore della app.

All'utente è comunque lasciata eventualmente la possibilità di scegliere autonomamente dove spostare un'app, anche se questo procedimento non è consigliato al fine della stabilità. Se si desidera archiviare le proprie foto, la musica o elementi simili su SD card è opportune selezionare la SD card come unità di storage portatile. Spostare app su SD card con versione Android più datate Anche se non disponete di un dispositivo dotato di Android 6 potrebbe comunque essere possibile spostare su SD card un'app installata nella memoria interna.

Il condizionale è d'obbligo e deriva dal fatto che questa opzione deve essere supportata dal dispositivo e dalla singola app che si desidera spostare.


Articoli simili:

Categorie post:   Internet
  • By Ricci